La comunità «In Dialogo» mette la persona al centro - Vita di Comunità - Diocesi di Anagni-Alatri

Anagni Alatri
Diocesi di Anagni-Alatri
Diocesi
-
di
i nostri social
Vai ai contenuti

Menu principale:

La comunità «In Dialogo» mette la persona al centro

Diocesi di Anagni-Alatri
Pubblicato da in Territorio ·
Tags: ComunitàInDialogoTrivigliano
Ha festeggiato i 27 anni la struttura di recupero di Trivigliano, fondata da padre Matteo Tagliaferri. Molto toccanti le testimonianze portate da nove giovani usciti da poco dalla fase di dipendenza da varie sostanze. Per l’occasione ha celebrato la Messa Tomaž Mavric, padre generale della famiglia religiosa dei Vincenziani.



La Comunità di recupero “In Dialogo”, che ha la sua sede principale a Trivigliano, nella diocesi di Anagni–Alatri, ha festeggiato lo scorso 17 giugno i 27 anni di un’intensa esperienza di accoglienza e amore che continua a creare stupore. Padre Matteo Tagliaferri, fondatore della Comunità, nel suo saluto ha ricordato le migliaia di giovani che nel corso di questi anni (1991–2018) non solo sono riusciti a reinserirsi in società, ma sono diventati per le loro famiglie e nella società stessa dei punti di riferimento su ciò che crea e alimenta il “ben...essere” interiore, “coscienze nuove” rispetto alla cultura che ha determinato il loro disagio.

Le crescenti richieste che giungono a padre Matteo di poter avere questa esperienza umana in numerosi Paesi all’estero, hanno spinto lui e i giovani della Comunità “In Dialogo” a partire anche senza conoscere la lingua e senza neppure il sostegno di finanziamenti, per incontrare altri giovani in difficoltà e per aprire anche per loro strutture riabilitative, perché “al centro” c’è la persona! Così da quasi 15 anni in Perù, da circa 10 anni in Colombia, da 6 anni in Ucraina e da poco più di un anno in Argentina e, a breve, anche in Repubblica Ceca, sostenendo il cammino di ciascun giovane e delle sue famiglie, con amore e dedizione instancabile.

”A servizio dell’integralità della persona umana”: questo il tema scelto da padre Matteo per celebrare questi 27 anni. Ancora oggi il problema della dipendenza non va diminuendo, anzi, l’uso dell’eroina è in crescita tra gli adolescenti e sono in aumento anche i casi di morte per overdose, come confermano le statistiche europee. Questo è dovuto principalmente al fatto che, dopo tanti anni, ancora non si riesce a capire cosa cerchino i giovani, sempre più insoddisfatti e scontenti. «I giovani cercano la vita – ha detto con forza padre Matteo – ma non la trovano perché forse nella vita già possiedono tutto, ma non l’amore...».

Durante la festa, i giovani della Comunità con la semplicità che li caratterizza e rende uniche queste feste, hanno condiviso con i loro familiari e con tutti i presenti, attraverso le loro riflessioni, scenette e canti, il gusto di aver finalmente iniziato a ritrovare se stessi, «senza dipendere più da qualcosa di esterno – che sia sostanza, bisogno affettivo o materiale, o stato d’animo – ma felici che quel bene che stiamo ricevendo si sta incarnando dentro di noi nella misura in cui quotidianamente impariamo a ridarlo», hanno detto in una loro riflessione.

Un cambiamento radicale del modo di concepire la vita che colpisce duramente l’uso delle sostanze, qualsiasi esse siano, «perché la gioia di vivere con pienezza la propria esistenza» è più forte ormai di ogni difficoltà e di ogni timore.

Commovente il momento finale della festa quando nove giovani, giunti al termine del loro programma comunitario, sono saliti sul palco con accanto i propri familiari ed hanno raccontato a tutti i presenti la loro gratitudine e le loro storie. La gioia impressa nei loro volti è arrivata dritta al cuore dei partecipanti.

Tanti amici sono arrivati a Trivigliano per condividere questa giornata di “vittoria della vita” – perché di questo si tratta!– e per stare con i ragazzi. In particolare, il Padre Generale della Famiglia Vincenziana, padre Tomaz Mavra, ha dato inizio all’anniversario celebrando la Messa.

Il Questore di Frosinone, Rosaria Amato, aveva fatto visita qualche giorno prima agli ospiti della Comunità; la proiezione del video con il suo saluto e la stima che ha mostrato riguardo il coraggio e la forza che ha notato nei giovani ha dato il via al momento di festa che si è svolto nel pomeriggio. Un bel ricordo rimane nei cuori di tutti.



Nessun commento

Articoli per mese
Tag
Catechesi Pastorale Educazione Tecchiena Stranieri Spirituali Cultura Veglia Monasteri Ricordo Collepardo Uffici Avoli Lourdes Ospedale Trisulti Belloli Civile Missionaria Gismondi Pasqua Spirituale Madoona Confraternite Fiuggi Vallepietra Parrocchie Uno Presepe Carlotta Ufficio Ruanda Ludovici Andrea Leoniano della Diocesani Convegno 75 Rose Esercizi Missioni Nazionale Estate Pitocchi Leone Cammino Avvenire Vocazioni Catechisti Adorazione Memoria Radio Inizio Natale Confraterite Annuario Apparizione Solenne Casa Suore Diocesano Trevi Clarisse Scolastica Religiose Comunità Clausura Croce Eremita Passione Istituto Carpineto Video Crucis nel Madonna Donum Rossa Parrochie Pellegrinaggio Santo Anno Vita Sisto Argentina Beato Ragazzi San Osservatorio Presepi Famiglia Compagnie Piglio Oratorio Giornata Cristo Riposo Via Migranti In Missione Formazione XIII Anziani Fraternità De Donna Giovani Santuario Lisi Lazio Pellegrino Integrazione Arte Concorso Anagni Sanctis Tagliaferri Onlus Don Teologico Cattolica Quaresima InDialogo Lettera Peregrinatio Etiopia Unitalsi Polizia Festa IRC Damiano Pietro Trivigliano Cattedrale Marcia Consiglio Policoro Santiago Ritiro Milani Insiele Carità Messa Fidanzati Cripta Francescana Apertura Servizio Rita Alatri Religione Fidei Anniversario Comunicazioni Vocazionale Venerdì Monache Diocesi Messaggio Suor Francesco Caritas WeCa Crocifisso Ecumenismo anni Vivente Vico Studenti Chiesa Agostino Sociali Adoratrici Operatori Pace Azione Filettino Pellegrinaggi Programmazione Morolo Elezioni Trinità Lavori Sito Dialogo Bullismo Professione Conti Insegnanti Terremoto Fatima Animatori Unità Mostra Pastorali Lorenzo Papa Santucci Facchini Auguri Loppa Pietà Vescovo Lavoro S.Sisto Crismale Parrocchia Torre Celestino Scuola Giorgio Unesco
a cura dell'Ufficio Diocesano per le Comunicazioni Sociali
Torna ai contenuti | Torna al menu