Vi presento la mia casa... - Vita di Comunità - Diocesi di Anagni-Alatri

Anagni Alatri
Diocesi di Anagni-Alatri
Diocesi
-
di
i nostri social
Vai ai contenuti

Menu principale:

Vi presento la mia casa...

Diocesi di Anagni-Alatri
Pubblicato da in Missione ·
Tags: Missione
Vi presento la mia casa, anzi le due case parrocchiali, la prima in Adaba, dove vivo, l’altra a Dodola, dove vado durante la settimana e la Domenica. La casa di Adaba è abbastanza grande ed è stata abitata in passato da un prete etiope quando ancora faceva parte del vicariato di Meki, quella di Dodola è più piccola ed è stata abitata fino all’anno scorso da un prete fidei donum della diocesi di Bari.
Le case parrocchiali sono all’interno di un’area che il Governo concede per svolgere le attività sociali e pastorali che la Chiesa cattolica intende svilupparvi. È un po’ complicato da capire per noi che veniamo dall’Italia dove vige un regime diverso. In Etiopia la Chiesa cattolica è considerata una ONG, rappresentata da un Ufficio centrale con sede ad Addis, al quale tutte le eparchie cattoliche di rito orientale e i vicariati cattolici di rito latino debbono far riferimento. All’interno dell’area assegnata dal Governo per le singole parrocchie si possono svolgere le attività sociali (scuole, sanità, promozione delle donne, avviamento al lavoro, sport, progetti agricoli…) e pastorali (catechesi, celebrazioni, formazione alla vita cristiana…) solo dopo che il governo, tramite l’Ufficio centrale della Chiesa cattolica, ha approvato il progetto presentato dalle singole Chiese. Il progetto deve contenere una descrizione abbastanza precisa di ciò che si intende fare, dei tempi  delle risorse umane e finanziare. Il governo segue e controlla tramite  l’ufficio statale per gli affari religiosi i progetti presentati, il loro percorso e la loro realizzazione.
La Chiesa Cattolica non è riconosciuta come ente giuridico, è una ONG come tutte le altre che lavorano in Etiopia, e anche noi sacerdoti stranieri possiamo essere presenti solo se abbiamo i titoli di studio adeguati per svolgervi un lavoro, io, per esempio con la mia Licenza in teologia, equiparata ad una laurea civile, ho il permesso di stare in Adaba come direttore della scuola elementare, permesso, tra l’altro, che va rinnovato ogni anno. È un po’ complicato da capire ma questa è la condizione per essere presente in Etiopia.
All’interno di questo quadro normativo si porta avanti il lavoro socio-pastorale con l’aiuto di laici, naturalmente stipendiati, che seguono in modo particolare le attività sociali.
Spero di avervi descritto e reso un po’ più chiaro il contesto legislativo nel quale opero e di non avervi complicato troppo le idee sulla mia missione in Etiopia. Se poi qualcuno di voi volesse venire in missione, potete rimanere in Etiopia come turisti, massimo per 3 mesi, se invece voleste stare di più anche voi dovreste rientrare in uno dei progetti approvati dal governo.
Però non dimenticate che venendo anche solo per poche settimane si può imparare e ricevere tantissimo dalla missio ad gentes perché sarà sempre molto di più quello che possiamo ricevere di quello che possiamo dare.
Allora vi aspetto, a quando una vostra visita?



Nessun commento

Articoli per mese
Tag
Parrocchia Memoria Concorso Video Trisulti Anno Educazione Religiose Quaresima Tagliaferri Peregrinatio Missionaria Eremita Policoro Pellegrino Argentina Monache Convegno Facchini Trivigliano Unitalsi Donna Vico Trinità De Leone Cripta IRC Lisi Oratorio In Sito Gismondi Rossa Lazio Pastorali San Crucis Piglio Alatri Madoona Unità Lavoro Chiesa Programmazione Vallepietra Messa 75 Vocazioni Compagnie Nazionale Francescana Bullismo Marcia Damiano Onlus Estate Ruanda Anniversario Anagni Natale Giorgio Auguri Morolo Apertura Diocesani Filettino Elezioni Pietro Croce Cammino Tecchiena Crismale Pace Ecumenismo Unesco Madonna Apparizione Clausura Studenti Teologico Scuola Lavori Missione Professione Don Via Belloli Comunità Lorenzo Radio Missioni Venerdì Vocazionale Cultura Fatima Pitocchi Uffici Ragazzi Terremoto Papa Istituto Azione Carità Conti Fiuggi Lettera Pellegrinaggi Santo Pietà Inizio Andrea Polizia Carpineto Carlotta Loppa Milani Santiago Vita Messaggio Famiglia Francesco Suore Agostino Passione Catechisti Ritiro Fidei Sanctis Operatori Crocifisso Giornata Vescovo Confraternite Fidanzati Caritas S.Sisto Spirituale Torre Santucci Collepardo Etiopia Beato Giovani Presepe Santuario Cattedrale Fraternità Comunicazioni Ricordo Anziani Formazione Leoniano Vivente Celestino Presepi Ludovici Rose XIII Osservatorio Stranieri Mostra Rita Trevi Annuario Catechesi Spirituali Arte Pastorale Scolastica Riposo anni Cristo Ufficio Insiele WeCa Civile Monasteri InDialogo Avvenire Animatori Servizio Suor Ospedale Pellegrinaggio Diocesano nel Sisto Consiglio Parrochie Diocesi Religione Migranti Sociali Esercizi Dialogo Confraterite Adoratrici Donum Integrazione Insegnanti Avoli Pasqua Uno Veglia Parrocchie Festa della Cattolica Lourdes Solenne Clarisse Adorazione Casa
a cura dell'Ufficio Diocesano per le Comunicazioni Sociali
Torna ai contenuti | Torna al menu