A piedi fino al Santuario, la fede delle «compagnie» - Vita di Comunità - Diocesi di Anagni-Alatri

Anagni Alatri
Diocesi di Anagni-Alatri
Diocesi
-
di
i nostri social
Vai ai contenuti

Menu principale:

A piedi fino al Santuario, la fede delle «compagnie»

Diocesi di Anagni-Alatri
Pubblicato da in Tradizioni ·
Tags: SantuarioTrinitàVallepietraPellegrinaggioCompagnie
Anche quest’anno, dopo la riapertura ufficiale seguita alla lunga pausa invernale, il santuario di Vallepietra ha ospitato migliaia di fedeli – non meno di 40mila presenze, secondo le cifre ufficiose – per la celebrazione della festa della Santissima Trinità.
Il momento clou della due giorni dello scorso fine settimana è stato indubbiamente quello di sabato, con l’arrivo e l’ingresso delle compagnie al Santuario, dopo aver scalato a piedi “lo scoglio”, ovvero il ripido costone della montagna che si inerpica a partire dal sottostante e caratteristico paese di Vallepietra.
Compagnie di fedeli, devoti alla Santissima Trinità, provenienti da tutta la provincia di Frosinone e dal resto del Lazio, ma anche dalle regioni limitrofe di Abruzzo, Campania e Molise.
Un altro momento molto particolare e commovente è stato quello della serata della stessa giornata di sabato, quando per le vie di Vallepietra si è snodata la processione con il quadro delle Tre Divin Persone, con oltre 9 mila persone che hanno invaso il centro storico con ben 45 stendardi delle compagnie arrivate per l’appunto da ogni dove.
Nello stesso momento altre 22 compagnie, queste per lo più provenienti dall’Abruzzo, sono andate in processione dietro al vescovo Lorenzo Loppa, fino al santuario.
«Sono veramente molto soddisfatto – ha dichiarato don Alberto Ponzi, rettore del santuario della Santissima Trinità e parroco di Vallepietra – anche perché il bel tempo ha fatto da cornice a due giorni di fede per la Santissima Trinità».
Don Alberto ha rivolto un caloroso ringraziamento ai responsabili delle compagnie, che si impegnano ad organizzare il pellegrinaggio facendo rafforzare sempre più la fede per la Santissima Trinità.
Un altro toccante momento è stato il “pianto delle zitelle” che si è svolto invece domenica scorsa, di buon mattino, nel piazzale del santuario, secondo una tradizione popolare che si rinnova oramai da decenni.



Nessun commento

Articoli per mese
Tag
Papa Croce Fatima Giorgio Video Casa Festa Catechesi Francesco Giornata Crocifisso Pasqua Cattolica Lettera Unità Lorenzo Comunità Lavori Apertura Fiuggi Natale Fidei Vallepietra Quaresima Esercizi Cammino Caritas Vocazioni Parrocchie Formazione InDialogo Diocesi Scuola Policoro Suore Ufficio Leoniano Rita Crucis nel Polizia Argentina Marcia Vivente Lavoro XIII 75 Tecchiena Studenti Chiesa Leone Missionaria Cultura Tagliaferri Crismale Compagnie Adorazione Avoli Diocesano Auguri Carlotta della S.Sisto Insiele Conti WeCa Consiglio Vico Terremoto Giovani Spirituali Comunicazioni Religiose Trisulti Integrazione Dialogo Presepe Memoria Filettino Agostino Avvenire Anno Confraternite Osservatorio Pietro Professione Nazionale Ospedale Trinità Adoratrici Teologico Clausura Anagni Clarisse Missione Sociali Piglio Uno Santiago Pastorali Francescana Messaggio Ritiro Solenne Pellegrino Operatori Damiano Oratorio San Sito Cripta Ragazzi Missioni Vocazionale Loppa Santo Donna Anniversario Lourdes Arte Pace Monasteri anni Migranti Rose Peregrinatio De Trivigliano Confraterite Animatori Unitalsi Fraternità Parrocchia Vita Insegnanti Radio Eremita Bullismo Inizio Lisi Passione Lazio Belloli Ecumenismo Madonna Pellegrinaggio Anziani Religione Monache Convegno Onlus Celestino Madoona Gismondi Scolastica Alatri Pitocchi Pastorale Andrea Rossa Cattedrale Spirituale Milani Venerdì Carità Stranieri Apparizione In Estate Fidanzati Civile Santuario Ruanda Messa Annuario IRC Pietà Beato Educazione Facchini Concorso Parrochie Mostra Servizio Ludovici Collepardo Etiopia Elezioni Don Vescovo Pellegrinaggi Presepi Via Unesco Morolo Donum Santucci Uffici Sisto Torre Carpineto Suor Azione Veglia Diocesani Sanctis Programmazione Catechisti Ricordo Trevi Istituto Riposo Cristo Famiglia
a cura dell'Ufficio Diocesano per le Comunicazioni Sociali
Torna ai contenuti | Torna al menu