Dialogo - Vita di Comunità - Diocesi di Anagni-Alatri

Anagni Alatri
Diocesi di Anagni-Alatri
Diocesi
-
di
i nostri social
Vai ai contenuti

Menu principale:

In Dialogo, altre nove storie di giovani rinati a vita nuova

Diocesi di Anagni-Alatri
Pubblicato da in Eventi ·
Tags: ComunitàInDialogoTrivigliano
La comunità «In Dialogo» di Trivigliano ha festeggiato il 26° anniversario e quest’anno la ricorrenza è stata segnata da un evento speciale: nove giovani hanno infatti terminato il programma di recupero, scrivendo così «la prima pagina del loro libro della vita», come ama ripetere il fondatore della comunità, padre Matteo Tagliaferri.

La giornata è iniziata con l’arrivo delle famiglie e il ritorno di tanti giovani che hanno portato a compimento il percorso comunitario (e che poi hanno testimoniato la loro gioia di essere ormai da anni protagonisti positivi della propria vita) nonché delle autorità civili e religiose. E chi non ha potuto essere presente per vari motivi, come il Rabbino Capo di Roma Riccardo Di Segni o il presidente del Parlamento Europeo Antonio Tajani, ha comunque voluto manifestare vicinanza e affetto per la Comunità In Dialogo, inviando un saluto a tutti i presenti.

Alla celebrazione della Messa, presieduta da p.Tomaz Mavric, padre Generale della famiglia Vincenziana, di cui fa parte padre Matteo Tagliaferri, erano presenti anche il Visitatore d’Italia, p. Nicola Albanesi accompagnato da p. Angelo Marras, nonché il Vescovo di Anagni–Alatri monsignor Lorenzo Loppa. Nel corso dell’omelia, padre Mavric ha ringraziato di cuore per il miracolo a cui stava assistendo vedendo giovani così autentici e profondi. Al termine del pranzo, l’arrivo della torta preparata dai giovani della comunità, sulla quale era stampata la domanda “Quale speranza di fronte al malessere della famiglie e dei giovani di oggi?” è stata l’occasione per una riflessione del vescovo Loppa, che ha indicato nell’Amore di Dio la speranza per superare le avversità della vita e la roccia sulla quale poggiarsi per avere la forza di uscire dalle dipendenze.

Nel pomeriggio, vari collaboratori della comunità hanno sottolineato come questa esperienza riesca a far riemergere e a dare rinnovato valore alle qualità personali dei giovani, sopite dalla dipendenza. Un momento animato dai ragazzi che attualmente stanno seguendo il programma, con scenette originali e coinvolgenti, che hanno offerto a tutti lo spunto per riflessioni sui temi della maturazione personale e della coscienza critica nei confronti del nostro modo di concepire l’esistenza, sostenuti dalla consapevolezza di quello che ha procurato loro la morte e di ciò che ora li rende testimoni concreti di una vita ritrovata.

Si sono poi succeduti i saluti dei giovani dei centri della comunità all’estero, Reque in Perù, Buldynka e Visirka in Ucraina, Soacha in Colombia, e la testimonianza dei quattro giovani che, in Argentina, hanno aperto da poco più di un mese In Dialogo a Bariloche, accogliendo Carlos, il primo giovane, facendosi compagni di cammino anche di tanti altri giovani che già si affacciano per chiedere aiuto e sostegno, per loro e per le rispettive famiglie. Il punto culminante della festa è stato il saluto dei nove giovani che hanno terminato il programma di recupero, così come molto toccante è stato il momento in cui i familiari sono saliti sul palco per abbracciare i figli, scoppiando in un pianto non più di sofferenza, ma di gioia e commozione incredibile. Padre Matteo ha voluto dare a padre Tomaz la spilla col logo della Comunità ed ha voluto che fosse lui a consegnare ai ‘fine programma’ la catenina con una croce colorata quale segno di quel “positivo” ritrovato.



La comunità «In Dialogo» presto anche in Argentina

Diocesi di Anagni-Alatri
Pubblicato da in Carità ·
Tags: ComunitàInDialogoTriviglianoCaritàArgentina
Padre Matteo Tagliaferri, fondatore della Comunità In Dialogo (nata a Trivigliano, nella nostra Diocesi, e qui ha mantenuto la sede principale) è tornato dal Perù. Qui si è recato per i festeggiamenti del 13° anniversario del Centro di Reque, e da Buenos Aires, a Bariloche, in Argentina dove invece – su richiesta di sacerdoti e operatori sociali – ha visitato varie realtà in forte sviluppo sociale che si trovano a combattere con il problema della droga.
Articoli per mese
Tag
Adoratrici Festa Ufficio Carlotta Clarisse WeCa Vocazionale Pastorali Avoli Trinità Consiglio Dialogo Caritas Cattolica Confraternite Formazione Belloli Civile Apparizione Madoona Stranieri Ecumenismo Carità Donna Teologico XIII Diocesi Scuola Parrocchia Fraternità Anniversario Cattedrale Francesco Sanctis De Lourdes Parrochie Lorenzo Trevi Apertura Spirituali Migranti Etiopia Professione Integrazione Cristo Beato Lisi Sisto Monache Tagliaferri Animatori Parrocchie Tecchiena Comunicazioni Sito Natale Catechesi anni Crismale Servizio Papa Suor Riposo Giovani Missione Inizio Anno Carpineto Cammino Clausura Istituto Presepi Confraterite IRC Onlus Cripta Passione Fatima Osservatorio Lettera Messa Convegno Messaggio Monasteri Suore Programmazione Ruanda Pace Gismondi Religione Torre Celestino In Rose Santiago Pellegrinaggio Trisulti Vivente Giorgio InDialogo Missionaria Rossa Policoro Fidei Diocesano Donum Fiuggi Insiele Pasqua Insegnanti Santuario Morolo Famiglia Giornata S.Sisto Facchini Educazione Crocifisso Veglia Fidanzati Conti Filettino nel Leone Nazionale Azione Unità Vocazioni Uno Avvenire Esercizi Chiesa Francescana Concorso Peregrinatio Adorazione Operatori Ludovici Via Solenne Venerdì Madonna Comunità Lazio Damiano Video Santucci Lavori Compagnie Missioni Mostra Ragazzi Scolastica Pietro Pellegrino Alatri Ricordo Argentina Presepe della Spirituale 75 Pitocchi Leoniano Casa Unitalsi Annuario Uffici Radio Diocesani Auguri Pellegrinaggi Memoria Quaresima Piglio Estate Anagni Religiose Eremita Loppa Crucis Milani Andrea Cultura Don Ritiro Lavoro Marcia Vescovo Ospedale Vita Vallepietra Croce San Pastorale Agostino Unesco Oratorio Anziani Sociali Catechisti Vico Arte Studenti Terremoto Santo Trivigliano
a cura dell'Ufficio Diocesano per le Comunicazioni Sociali
Torna ai contenuti | Torna al menu