Il vescovo Loppa: «No alla vendetta» - Vita di Comunità - Diocesi di Anagni-Alatri

Anagni Alatri
Diocesi di Anagni-Alatri
Diocesi
-
di
i nostri social
Vai ai contenuti

Menu principale:

Il vescovo Loppa: «No alla vendetta»

Diocesi di Anagni-Alatri
Pubblicato da in Vescovo ·
Tags: VescovoLoppaSanSistoAlatri
«Alatri vuole ricominciare a vivere, ad amare, perché con l’odio e la vendetta non si va da nessuna parte». A quasi un mese di distanza dall’omicidio di Emanuele Morganti, il giovane ucciso per le strade della cittadina ciociara dopo una banale lite scoppiata all’interno di un locale adibito a discoteca, il vescovo di Anagni- Alatri Lorenzo Loppa è tornato sulla vicenda ieri mattina, nell’omelia della Messa per la festa del patrono San Sisto. Infatti gli animi restano sempre tesi ad Alatri e si ha l’impressione di un grosso fuoco di vendetta che cova sotto la cenere, tra continue minacce ad alcuni dei nove indagati (a uno di loro è stato anche avvelenato un cane), ai legali e qualche altro tentativo di baruffa tra giovani, sedato dall’intervento delle forze dell’ordine, presenti in maniera più massiccia. «Non bisogna rispondere alla violenza con la violenza – ha aggiunto Loppa – altrimenti continuiamo ad avvelenare i pozzi della nostra esistenza. Tutti cerchiamo verità e giustizia, ma per questo ci sono le autorità preposte. Dobbiamo piuttosto pensare ai nostri giovani: abbiamo un tesoro da non dilapidare. Anche la Chiesa è chiamata ad ascoltarli di più, a scegliere l’educazione». Sul fronte delle indagini (ancora oscuro il movente e introvabile l’arma che ha ucciso Emanuele) non si registrano passi avanti; tre persone in carcere e sei indagate.



Nessun commento

a cura dell'Ufficio Diocesano per le Comunicazioni Sociali
Torna ai contenuti | Torna al menu