Da Anagni al raduno degli adolescenti con il Papa

Nel giorno di Pasquetta, Lunedì dell’Angelo, circa 100mila adolescenti si sono ritrovati in piazza San Pietro per incontrare il Papa per #seguimi, l’iniziativa voluta da papa Francesco e organizzata dalla pastorale giovanile italiana. Questo è stato il primo grande incontro dei giovani dopo la fine dello stato di emergenza per il Covid-19 e si è presentato come un’esperienza di comunione fraterna attraverso la condivisione di piccoli e grandi bisogni quotidiani che nell’ultimo periodo sono mancati. In un tempo come quello che stiamo attraversando un appuntamento del genere ha il carattere della “follia”, insieme ad un po’ di coraggio sapiente e alla passione che ci guida nella stessa direzione in cui viaggiano i nostri giovani. Tra i tantissimi adolescenti erano presenti anche quelli della diocesi di Anagni-Alatri, accompagnati da don Francesco Frusone e da padre Florente Kasai, insieme ad altri educatori dell’oratorio cittadino di Anagni. Il gruppo si è recato a Roma durante la mattinata, partendo da Anagni con il treno. Dopo un piccolo pellegrinaggio dalla stazione Termini a San Pietro (circa 15 km) gli adolescenti anagnini hanno cominciato ad incontrare i diversi gruppi provenienti da tutta Italia, socializzando con loro. Alle 14 si sono sottoposti ai controlli per entrare in piazza San Pietro e partecipare così all’incontro con Papa Francesco. Tra i personaggi che hanno presenziato il pomeriggio c’erano l’attore Giovanni Scifoni e i cantanti Matteo Romano e Blanco. I giovani hanno fatto ritorno a casa intorno alle 23. Si è trattato di un’esperienza unica, questa, che ha caratterizzato la ripartenza di tutte le grandi attività della pastorale giovanile italiana e la preparazione ad un altro viaggio importante quale quello della Giornata mondiale della Gioventù che si terrà a Lisbona 2023.

Nella stessa giornata di pasquetta i giovani anagnini hanno inoltre avuto il piacere di festeggiare tutti insieme il compleanno di don Francesco Frusone, con una piccola sorpresa prima di iniziare il raduno nell’affollatissima Piazza San Pietro.

Carlo Cerasaro

Condivisione Social

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.