Sono stati ultimati i lavori di messa in sicurezza della chiesa di Santa Maria Assunta ad Acuto dopo la caduta di alcuni stucchi dalla volta che ne avevano determinato la chiusura. Accertata, a seguito di accurate analisi, l’impossibilità di un restauro definitivo degli stucchi in tempi brevi, il Comune ha optato, d’intesa con la parrocchia, la diocesi, la Soprintendenza, per un lavoro di messa in sicurezza con la posa di reti protettive su tutta la superficie della volta della chiesa. Tali lavori, eseguiti dalla impresa Sices, hanno consentito la riapertura della chiesa fin dalla festività di domenica scorsa del Corpus Domini, con la Messa delle 17.30.

L’obiettivo della riapertura della chiesa più importante di Acuto in tempi ragionevolmente brevi, auspicato da tutti fin da subito, è stato raggiunto grazie alla unità d’intenti ed alla costante collaborazione del Comune con la parrocchia, con la diocesi e con i cittadini che hanno garantito il loro supporto e la loro collaborazione (in questi giorni tante persone si sono prodigate nella pulizia e nel ripristino della piena funzionalità della chiesa). Ma questa non vuole essere la soluzione definitiva, impossibile da conseguire in tempi brevi, ma solo una soluzione di emergenza. Rimane l’intento di tutti di perseguire la strada di un definitivo restauro degli stucchi che possa consentire di godere nuovamente la nostra chiesa di Santa Maria in tutta la sua bellezza. A monte dei lavori, è stata già fatta, da parte di personale specializzato, un’analisi generale degli stucchi con la individuazione delle parti che necessitano di un intervento di restauro e consolidamento. Tutto ciò per arrivare quanto prima alla redazione di un progetto di consolidamento.

Condivisione Social

Una risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.