Cerca
Close this search box.

«Il sacerdote ascolti e accolga»: il vescovo Ambrogio a Collepardo per il 50° di ordinazione di don Bruno

19 Dicembre 2023

«Il sacerdote ascolti e accolga»: il vescovo Ambrogio a Collepardo per il 50° di ordinazione di don Bruno

Don Bruno Veglianti, 74 anni, ha festeggiato il 50° di ordinazione sacerdotale a Collepardo, dove è parroco, nel pomeriggio di domenica 2 luglio. La Messa di ringraziamento è stata celebrata nella chiesa parrocchiale  del Santissimo Salvatore,  presieduta dal vescovo Ambrogio Spreafico e concelebrata dallo stesso don Bruno e da una decina di sacerdoti di tutta la diocesi, alla presenza tra gli altri del sindaco Mauro Bussiglieri e di tanti fedeli del paesino di circa 900 abitanti.

Don Bruno aveva celebrato una Messa in forma più strettamente privata anche il 29 giugno scorso, ovvero nel giorno esatto della sua ordinazione sacerdotale (29 giugno 1973) nella chiesa della Fiura ad Alatri.

Il vescovo Spreafico è stato accolto dai fedeli all’ingresso del paese e poi si è recato in parrocchia per la celebrazione. Nel corso dell’omelia il presule, commentando la liturgia della Parola della domenica, ha focalizzato l’attenzione su alcuni atteggiamenti importanti per ogni sacerdote così come per ogni credente: «Il sacerdote è la scelta primaria di Gesù Cristo  e deve saper accogliere, ascoltare e dare con gratuità».

Al termine della celebrazione ci sono stati gli auguri e i ringraziamenti al vescovo Ambrogio  e al parroco don Bruno per il suo 50° di sacerdozio da parte del sindaco del paese, di una rappresentante del consiglio pastorale parrocchiale e di un confratello, che gli ha dedicato una poesia augurale.

Un momento di festa al quale hanno preso parte tra gli altri il vicario generale don Alberto Ponzi, il vicario foraneo di Alatri don Antonio Castagnacci, altri sacerdoti e numerosi parrocchiani delle comunità dove don Bruno ha svolto il suo servizio sacerdotale in questi 50 anni: Tecchiena,  Sant’Emidio, Porciano, Morolo, La Fiura  e oggi Collepardo.

Al termine un commosso don Bruno ha rivolto delle parole di saluto e di gratitudine a tutti i presenti e al vescovo Spreafico, il quale da parte sua è voluto tornare sulla definizione della figura del sacerdote «uomo e garante dell’unità della comunità cristiana».

 

*******

Ti potrebbe interessare

La Giornata dei giovani e quello zaino da riempire con l’essenziale…

Leggi tutto

Ad Alatri e Anagni due strutture per il “dopo di noi”

Leggi tutto

Prepararsi alla maturità, con un desiderio nel cuore. A Fiuggi 50 giovani da tutto il Lazio

Leggi tutto

“Questa è casa tua”: famiglie in festa con l’Azione Cattolica

Leggi tutto

Giornata dei giovani: all’Acquapark con il vescovo Ambrogio

Leggi tutto