Cerca
Close this search box.

Nasce a Piglio la Milizia dell’Immacolata del Lazio

19 Dicembre 2023

Nasce a Piglio la Milizia dell’Immacolata del Lazio

Il convento di San Lorenzo a Piglio ha ospitato l’incontro per la costituzione ufficiale del Consiglio regionale della Milizia dell’Immacolata del Lazio.  La scelta di questo luogo non è  stata affatto casuale perché qui, nel 1937, padre Quirico Pignalberi ospitò il confratello Massimiliano Kolbe, fondatore della Milizia e i due ebbero modo di parlare anche di questa nuova associazione di fedeli. Una scelta che ha onorato padre Angelo Di Giorgio nella doppia veste di responsabile del convento di San Lorenzo ed assistente spirituale del gruppo della Milizia intitolato proprio al venerabile Pignalberi, nonché Giorgio Alessandro Pacetti, che ne è il presidente. La Milizia dell’Immacolata è una associazione pubblica Internazionale di diritto pontificio fondata, come detto,  da san Massimiliano Maria Kolbe, il 16 ottobre 1917 e che è stata poi riconosciuta dal Pontificio consiglio per i Laici il 16 ottobre 1997.

Ma torniamo alla formazione del Consiglio regionale della Milizia dell’Immacolata del Lazio, la cui elezione si è svolta presso la sala capitolare dello storico convento fondato da San Francesco, nel pomeriggio di sabato 10 giugno.  I 29 militi aventi diritto al voto, facenti parte dei tre gruppi della Milizia (due a Roma, oltre a quello di Piglio) hanno partecipato all’assemblea indetta dapresidente regionale padre Sergio Cognigni e dal presidente nazionale padre Savino, giunto  dalla Sicilia. L’assemblea elettiva, composta dai tre presidenti dei gruppi e dagli assistenti spirituali padre Angelo Di Giorgio e padre Angelo D’Onofri, ha votato i membri del Consiglio del Lazio che resterà  in carica per quattro anni. Questo l’esito delle votazioni: Giuliana Della Penna, presidente; Antonio Graziani, vice presidente; Antonio Di Placidi, Enza Todaro, Loredana Orefice e Giuseppe Secco di Anagni, consiglieri. 

Gli eletti hanno poi accettato pubblicamente l’incarico designato su richiesta dell’assistente regionale padre Cognini che ha sollecitato il neo consiglio a vivere in fraternità, evitando divisioni e in collaborazione con gli altri gruppi. Padre Savino, nel riportarsi allo Statuto nazionale dell’associazione, ha augurato al nascente direttivo un buon cammino sotto la materna guida dell’Immacolata e l’intercessione di san Massimiliano Kolbe e sotto la protezione dei sei padri cofondatori della Milizia, auspicando infine che anche nel Lazio nascano altri gruppi, sull’esempio della Sicilia dove sono già molto numerosi.

 

*******

Ti potrebbe interessare

La Giornata dei giovani e quello zaino da riempire con l’essenziale…

Leggi tutto

Ad Alatri e Anagni due strutture per il “dopo di noi”

Leggi tutto

Prepararsi alla maturità, con un desiderio nel cuore. A Fiuggi 50 giovani da tutto il Lazio

Leggi tutto

“Questa è casa tua”: famiglie in festa con l’Azione Cattolica

Leggi tutto

Giornata dei giovani: all’Acquapark con il vescovo Ambrogio

Leggi tutto