Anagni: raccolta fondi per Sant’Andrea

Quella di Sant’Andrea è una delle chiese più care ai fedeli e agli anagnini tutti e, come tutti gli edifici che hanno una storia secolare, necessita di lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria spesso non alla portata delle casse parrocchiali. E così don Bruno Durante, che di questa chiesa è parroco in solidum assieme ad altre chiese del centro storico di Anagni, ha lanciato una raccolta fondi insieme al Consiglio amministrativo e a quello parrocchiale. L’intento è quello di raccogliere fondi per completare l’impianto elettrico e quello di riscaldamento; non a caso l’iniziativa si chiama “Progetto luce e calore” e tutte le informazioni utili su come donare, con la possibilità di godere anche delle agevolazioni fiscali a norma di legge, le trovate sul manifesto qui in pagina.

«Quando sarà completato, l’impianto di illuminazione rappresenterà qualcosa di unico per le chiese della diocesi, con il cambiamento degli scenari liturgici a seconda dell’azione in atto. Durante la liturgia della Parola, ad esempio, si illuminerà di più l’ambone e l’altare resterà un po’ più al buio; durante l’offertorio, invece, sarà l’altare ad illuminarsi di più. Questa illuminazione differenziata sarà qualcosa di affascinante e aiuterà i fedeli a immergersi sempre più nelle varie parti della celebrazione», sottolinea il parroco, che è anche direttore dell’Ufficio liturgico diocesano.  Luci che daranno una nuova vita anche alla volta della chiesa, gioiello artistico tra i più preziosi, con la sua architettura apprezzata da tanti turisti che scoprono con piacere questo edificio sacro un po’ nascosto tra i vicoli di Anagni.

Condivisione Social

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.