DON TULLIO VEGLIANTI È RITORNATO NELLA CASA DEL PADRE

I Missionari del Preziosissimo Sangue piangono la scomparsa di don Tullio Veglianti. Si è spento ieri 25 aprile presso il Collegio dei Missionari del Preziosissimo Sangue ad Albano Laziale. Don Tullio, originario di Filettino, è nato il 14 luglio del 1939 ed è stato ordinato sacerdote il 4 luglio del 1966 a Roma, celebrando la sua prima messa a Filettino il 31 luglio del 1966. Un sacerdote generoso, umile che ha dedicato la sua opera agli altri nel rispetto e nell’attuazione dei principi cristiani. Don Tullio viene ricordato per l’amore nello studio della Teologia e della Filosofia, infatti, è stato per molti anni professore presso la Pontificia Università Gregoriana di Roma, scrittore di molte opere di teologia che insieme alla collaborazione della nipote la prof.ssa Emanuela Sabellico ha potuto portare a termine nel 2015. Diplomato al conservatorio suonava vari strumenti, oltre al pianoforte, il violino, la chitarra e il flauto. Amante della montagna e dell’arte è stato anche un bravissimo pittore, molti sono i dipinti che ha realizzato. La sua è stata una presenza operosa nella Congregazione dei Missionari del Preziosissimo Sangue, caratterizzata sempre dalla bontà e delicatezza d’animo. La Chiesa perde una grande persona, la salma sarà tumulata nella tomba di famiglia del cimitero di Filettino.

Condivisione Social

2 risposte

  1. Ciao don Tullio, è stato ,,meraviglioso conoscerti e frequentarti in particolare a Filettino dove spesso in estate ci siamo incontrati. Da te ho imparato una cosa particolare quando mi hai detto che la storia di nostro Signore è documentata come nessun altra indicandomi tutti i particolari che hanno fatto accrescere la mia fede all ‘infinito, ho avuto il piacere di stare a cena con te a casa mia a Roma e sopra ogni cosa ai matrimoni delle mie figlie, originalissimo quando a quello di Marzia a fine messa hai celebrato un rito che con immensa commozione non sono riuscito a dire mezza parola .Tutti i presenti hanno condiviso il mio imbarazzo con forte partecipazione emotiva. Grazie e per te chiedo al Signore l’ eterno riposo e splenda a te la luce perpetua riposa in pace AMEN

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.